Il diritto all’autodeterminazione dei popoli(*)

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Libri
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

È un diritto umano universalmente riconosciuto … tranne che a favore di coloro che vogliono esercitarlo. Specialmente nei confronti degli stati che pretendono di tenerli sottomessi: gli abitanti della Sardegna, della Corsica, della Catalogna, dell’Irlanda del Nord, del Kurdistan, del Donbass…(*)

Affermato nella Carta Atlantica (14 agosto 1941) e nella Carta delle Nazioni Unite (26 giugno 1945; art. 1, par. 2 e 55), il principio di autodeterminazione dei popoli è ribadito nella Dichiarazione dell’Assemblea generale sull’indipendenza dei popoli coloniali (1960); nei Patti sui diritti civili e politici e sui diritti economici, sociali e culturali (1966); nella Dichiarazione di principi sulle relazioni amichevoli tra Stati, adottata dall’Assemblea generale nel 1970, che raccomanda agli Stati membri dell’ONU di astenersi da azioni di forza volte a contrastare la realizzazione del principio di autodeterminazione e riconosce ai popoli il diritto di resistere, anche con il sostegno di altri Stati e delle Nazioni Unite, ad atti di violenza che possano precluderne l’attuazione.

Rispondi